venerdì 29 gennaio 2010

MENO CRIMINALITA' ? SI PUO' !

13 commenti:

Tina ha detto...

Saremmo il paese più onesto del pianeta.
Mitico Max ;-))

Panty ha detto...

Se mandiamo i Politici a casa,rimangono in Italia.
Informiamoci su quante ville sono disponibili ad HAMMAMET.

la signora in rosso ha detto...

A casa dove? Per questo B. voleva comprare casa sul Canal Grande?

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Per un politico in particolare, penso a un'imbarcazione :-D

ilpoeta ha detto...

@Tina: forse il più onesto no ma un tentativo lo farei volentieri :-)
Grazie!

@Panty: e perchè in villa ad Hammamet? Meglio in carcere in Italia :-)

@Signora in rosso: chissà...magari sta già pensando a quando farà il nonno degli italiani...

@Vincenzo: mi hai letto nel pensiero :-)

Saamaya ha detto...

e no! i vignettisti e i poeti di che s'occuperebbero?

ilpoeta ha detto...

Di niente...andremo noi al potere no? :-)

lino giusti ha detto...

Se i poeti vanno al potere, rima o poi ...
;-) un saluto

ChaoLin LinGiù

ilpoeta ha detto...

:-)

Un saluto a te Lino!

Buon inizio settimana...

Lindalov ha detto...

Si dà sempre questo messaggio razzista e discriminatorio che i criminali hanno colore di pelle e origini extracomunitarie.
Il crimine, l'inciviltà e l'illegalità è una cosa che conosciamo benissimo pure noi italiani. Ce lo insegnano proprio quelli "dei piani alti".

ilpoeta ha detto...

Sottoscrivo...è così purtroppo...

Antonio ha detto...

la solita demagogia stupida dei "politici che rubano". Lungi dal difenderli, ma che risposta è? Se si parla di clandestinità si parla di quella! Il problema va risolto, l'immigrazione ha amplificato enormemente la dleinquenza e l'insicurezza reale. Belle risorse importiamo: crimine, sporcizia, malattie importate, scrocco di risorse sociali (altrimenti destinate agli italiani), terrorismo, arroganza&maleducazione (pretendono, questi immigrati pretendono sempre e Pantalone paga), costi enormi di accoglienza. A maggior ragione avendo criminali anche in Italia (come in ogni Paese) pensiamo a combattere i nostri ed a rispedire al mittente questa feccia irregolare che pretende di entrare epoi campa di "espedienti". Basta col buonismo verso gli immigrati con la scusa che anche degli italiani delinquono, non è una motivazione valida, ma siamo matti! Fuori tutti i clandestini, ci vorrebbe un democratico referendum e se ne vedrebbero delle belle.

ilpoeta ha detto...

Caro Antonio, grazie per il tuo commento che rispetto ma che condivido solo in minima parte...non tutti gli immigrati sono "criminali, sporchi e malati", non bisogna generalizzare. Chi commette reati va perseguito ed eventualmente rimandato indietro, ma chi si comporta bene va accettato ed inserito nella nostra società.

ACQUISTA LA MIA RACCOLTA DI POESIE "LA PAZZIA DELLE FOLLE" CON IL 30% DI SCONTO

DOMENICA 27 FEBBRAIO: LASCIO L'AUTO A PIEDI


'Create

ASCOLTA

ASCOLTA

ARRESTATECI TUTTI

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

ATTENZIONE

  1.  Adsense utilizzerà dal 9 Aprile 2009 il cookie Double Click DART che si installerà nel browser dell’utente e i dati raccolti verranno usati per ottimizzare gli annunci
  2. Gli utenti e i navigatori possono decidere di non utilizzare questo cookie andando in questa pagina e scegliendo Disabilita o Opt out (alcune volte la pagina si vede in inglese altre in italiano)
  3. Per gli annunci Adsense comunica che utilizza aziende pubblicitarie indipendenti e che i dati raccolti non includono mai nomeindirizzoindirizzo email numero di telefono.