lunedì 22 settembre 2008

ZECCHE SUI TRENI...TRENITALIA ANNUNCIA TRENI PIU' PULITI? NO, VIETA L'INGRESSO AI CANI.(ALMENO STAVOLTA NON E' COLPA DI VELTRONI)

Cari amici, oggi vi voglio segnalare una notizia che secondo me ha dell'incredibile.
Dopo le ripetute denunce di passeggeri circa la presenza nei vagoni di pulci e zecche, Trenitalia corre ai ripari e annuncia il divieto, a partire dal primo ottobre, di portare sul treno cani di taglia media e grande. La soglia è fissata sui sei chilogrammi. E per gli altri sarà comunque necessaria la gabbia e un certificato veterinario. Sanzione per i trasgressori di 100 euro, cioè quanto le Ferrovie spendono in media per disinfestare un vagone.
Non credete che le Ferrovie facciano prima ad assumersi le proprie responsabilità e a pulire per bene i vagoni invece di prendersela con i poveri cani? Non capisco poi come un cane superiore ai 6 kg possa essere più "pericoloso" di uno più piccolo. Dobbiamo mettere a dieta anche loro per non fargli superare il limite?
Mi sembra una delle solite pagliacciate all'italiana.....comunque almeno stavolta la colpa non è stata data a Veltroni....

1 commento:

Saamaya ha detto...

Si sono semplicemente confusi: il limite andava posto sulla taglia delle zecche e non su quella dei mammiferi. Sbadatoni!

ACQUISTA LA MIA RACCOLTA DI POESIE "LA PAZZIA DELLE FOLLE" CON IL 30% DI SCONTO

DOMENICA 27 FEBBRAIO: LASCIO L'AUTO A PIEDI


'Create

ASCOLTA

ASCOLTA

ARRESTATECI TUTTI

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

ATTENZIONE

  1.  Adsense utilizzerà dal 9 Aprile 2009 il cookie Double Click DART che si installerà nel browser dell’utente e i dati raccolti verranno usati per ottimizzare gli annunci
  2. Gli utenti e i navigatori possono decidere di non utilizzare questo cookie andando in questa pagina e scegliendo Disabilita o Opt out (alcune volte la pagina si vede in inglese altre in italiano)
  3. Per gli annunci Adsense comunica che utilizza aziende pubblicitarie indipendenti e che i dati raccolti non includono mai nomeindirizzoindirizzo email numero di telefono.