giovedì 26 febbraio 2009

GLI INFINITI SCANDALI ITALIANI: IL BUCO DI 200 MILIONI DEL COMUNE DI PALERMO

Cari amici, stamattina siamo venuti a conoscenza dell'ennesimo buco nei conti italiani. O meglio del buco nei conti del comune di Palermo.
Più che un buco è un cratere visto che si tratta di 200 milioni di euro, almeno per il momento.
Sembra che la Corte dei Conti abbia chiesto chiarimenti su debiti fuori bilancio e su versamenti anomali alle società partecipate.
Naturalmente il sindaco Cammarata ha tranquillizzato tutti dicendo che in un paio di settimane tutto sarà risolto e che i conti del comune sono in ordine.
Forse prenderà in prestito la bacchetta magica dell'amato Berlusconi.
Fatto sta che il comune spende cifre enormi per pagare i suoi 21.895 dipendenti, ben 8.000 in più di dieci anni fa, praticamnete 1 ogni 30 abitanti.
Un esempio su tutti l'azienda della nettezza urbana (l'Amia), appena salvata dal governo con 80 milioni di euro nel decreto milleproroghe? Con buona pace della Lega Nord.

fonte http://www.corriere.it/cronache/09_febbraio_26/buco_conti_palermo_gian_antonio_stella_3d650548-03cd-11de-8e80-00144f02aabc.shtmlcorriere.it articolo di Gian Antonio Stella)

mercoledì 25 febbraio 2009

L'ENNESIMA BARZELLETTA DEL GOVERNO BERLUSCONI



Sciopero virtuale.
La delega al governo prevede "l'istituto dello sciopero virtuale, che può essere reso obbligatorio per determinate categorie professionali le quali, per le peculiarità della prestazione lavorativa e delle specifiche mansioni, determinino o possano determinare, in caso di astensione dal lavoro, la concreta impossibilità di erogare il servizio principale ed essenziale". In sostanza, lo sciopero viene regolarmente proclamato, ma i lavoratori vanno regolarmente a lavorare per garantire il servizio ai cittadini.

(da repubblica.it)

LE PAROLE SCRITTE FANNO PAURA. HO SEMPRE PENSATO CHE QUANDO SI SCRIVE VENGA FUORI IL RITMO DELL'ANIMA; QUANDO SI PARLA SI MENTE, QUANDO SI SCRIVE NO

Mi è sempre piaciuto scrivere lettere. Le parole sono un corteggiamento violento. Entrano dentro la carne di chi le legge.
Le parole scritte fanno paura.
Ho sempre pensato che quando si scrive venga fuori il ritmo dell'anima; quando si parla si mente, quando si scrive no. Non è possibile. E' come tirare fuori da se qualcosa di vitale e spaventoso. Come un organo spiaccicato sulla carta.
Incartare un fegato e spedirlo, questo è scrivere lettere.

(da In tutti i sensi come l'amore, Simona Vinci)

L'UNDICESIMO COMANDAMENTO: IL 28 FEBBRAIO LASCIAMO L'AUTO A PIEDI



Aderisco volentieri all'iniziativa LASCIO L'AUTO A PIEDI (LA GIORNATA DELL'AUTO PARCHEGGIATA A CASA) promossa da Riccardo nel suo blog: http://riciardengo.blogspot.com

Aderite numerosi!

martedì 24 febbraio 2009

BERLUSCONI, SARKOZY E LE CENTRALI NUCLEARI ITALIANE

INTERVISTA ESCLUSIVA AL MINISTRO TREMONTI (SATIRA E VIGNETTA RIVELATORIA)

Caro ministro Tremonti, con la grave crisi attuale qual'è la situazione dell'Italia che ha il debito pubblico molto più alto rispetto ad altre nazioni?

"L'unica cosa che posso dire è che il nostro debito cresce meno velocemente rispetto a quello di altri Paesi".

Gli Stati Uniti nazionalizzeranno Citigroup. Le banche italiane sono solide?

"L'unica cosa che posso dire è che le banche italiane sono più solide delle banche europee ed americane".

Il Pil italiano, secondo le ultime stime, scenderà del 2% nel 2009. Un dato molto negativo non crede?

"L'unica cosa che posso dire è che il Pil italiano scenderà meno di quello di altri paesi europei"


domenica 22 febbraio 2009

BERLUSCONI E OBAMA




P.S. Ho preso lo spunto da questo titolo su repubblica.it:

Berlusconi: "Io e Obama simili siamo entrambi uomini del fare

"http://www.repubblica.it/2008/12/sezioni/politica/berlusconi-giolrnale/bild/bild.html

sabato 21 febbraio 2009

CARI ITALIANI ATTENTI AI NUMERI CON PREFISSO 894 E 895. LA NUOVA TRUFFA APPROVATA DALLO STATO.

Cari amici, ancora una volta si può dire "fatta la legge, trovato l'inganno".
Tornano infatti i numeri con prefissi costosissimi, che già erano stati bloccati da una delibera dell'Autorità per le telecomunicazioni.
I precedenti numeri a sovrapprezzo sono bloccati? No problem, ecco pronti nuovi numeri, con prefisso 894 e 895, messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico agli operatori, i quali li acquistano e poi li rivendono ai centri servizi.
Quindi è possibile chiamare senza divieti gli 894 e gli 895 con super bollette in agguato.
Aduc e Lega Consumatori sono già sul piede di guerra e l'Autorità ha iniziato a fare i primi controlli.
Speriamo che anche questi numeri (e questa nuova truffa) vengano bloccati al più presto.

LE CONIGLIETTE DI PLAYBOY E POVIA

venerdì 20 febbraio 2009

mercoledì 18 febbraio 2009

NO AL TURISMO SESSUALE




L’Italia è al primo posto, tra i Paesi europei, nel praticare quella ignobile attività chiamata «turismo sessuale» a discapito soprattutto di bambine (e bambini).

Scrisse Enzo Baldoni in suo celebre articolo: "Ma non sono quasi tutti mariti, quasi tutti padri i milioni di tedeschi, italiani, inglesi, americani che ogni anno affollano i bordelli della Thailandia (o del Brasile) per montare addosso a bambine di dieci, otto perfino quattro anni?"

Sono circa 80mila ogni anno i maschi italiani che si recano all'estero per soddisfare i loro bassi istinti.

Mentre l’età di queste ultime è sempre più bassa, le prenotazioni di viaggi comprensivi di questo tipo di "servizio" continuano a crescere in modo preoccupante.

La povertà e il clima di indigenza in cui vivono gli abitanti di questi paesi aiutano il mercato verso i commerci che offrono bambine e bambini come merce fresca, schiavi del piacere di qualche maschio inappagato.

(fonte touristime.it)

Per maggiori informazioni

www.stopsexualtourism.org
http://arteggiando.splinder.com/post/19839979/Una+giornata+per+gridare+NO+al
http://it.wikipedia.org/wiki/Turismo_sessuale
http://www.nuoveschiavitu.it/ns/schiavitu_oggi/turismo_sessuale/turismo_sessuale.shtml

sabato 14 febbraio 2009

BERLUSCONI ED ANNOZERO




Cribbio! Il nostro amato premier ha scoperto che anche in Italia c'è la crisi!!!!
Ma come, fino a pochi giorni fa erano tutte rose e fiori.
Secondo me ultimamente sta guardando troppo quello "sciacallo e catastrofista" di Santoro.:)

giovedì 12 febbraio 2009

CARO BERLUSCONI, TRA UNA BARZELLETTA E L'ALTRA, RIPORTA IN ITALIA ANCHE QUESTI 15 CRIMINALI DI GUERRA NAZISTI...

Caro Silvio, faccio mio l'appello del procuratore generale presso la Corte militare d'appello, Fabrizio Fabretti, il quale afferma che ci sono 15 criminali di guerra nazisti, tutti condannati in Italia con sentenze definitive all'ergastolo che vivono tranquillamente a casa loro in Austria e Germania.
Stiamo parlando dei responsabili delle più gravi stragi della seconda guerra mondiale.
Le inchieste hanno portato a 26 ergastoli ma solo tre imputati sono stati messi in carcere: Priebke, Hass e Seifert.
Solo quest'ultimo però è tutt'ora rinchiuso a Santa Maria Capua Vetere, mentre Priebke è ai domiciliari e Hass è morto.
Uno Stato che si rispetti non può permettere una cosa del genere.

(fonte corriere adriatico)

SMENTIRO'....LA CANZONE CHE HO SCRITTO A BERLUSCONI PER VINCERE SANREMO (MA CHE LUI NON CANTERA' MAI)

La costituzione cambierò
poi dirò
di esser stato frainteso
e la gente mi amerà

Venderò Kakà
è un'offerta che rifiutare
non si può
non venderò Kakà
un giocatore del Milan
è e resterà

La riforma della giustizia
prima del federalismo fiscale
farò
il federalismo fiscale
prima della riforma della giustizia
farò

Smentirò, smentirò, smentirò
tra le rocce
della villa in Sardegna
smentirò, smentirò, smentirò
tra le rose
della villa di Arcore

Smentirò, smentirò
fino a quando sarò
presidente al posto di Napolitano

Preferirei
stare con la Mara
mano nella mano
mentre ascolto
le canzoni di Mariano
lei che mi dice
ti amo nano
ed io rispondo
pompa!

Smentirò, smentirò, smentirò...

P.S. Dopo il grande successo di Salirò di Daniele Silvestri di qualche anno fa, ho pensato di scrivere una canzone simile per il nostro amato Silvio. Peccato che non la canterà. Avrebbe vinto sicuramente...

lunedì 9 febbraio 2009

LA DITTATURA PREFERITA DAGLI ITALIANI

UNA PICCOLA STORIA DA SALVARE

Cari amici, oggi voglio proporvi una notizia che finirà presto nell'ombra ma che vale la pena diffondere.
Una donna maceratese di 74 anni ha trovato su un autobus un portafoglio che era stato smarrito poco prima da un ragazzo etiope. Si è impossessata dei 200 euro che c'erano dentro e ha buttato il portafoglio. Scoperta dalla polizia, prima ha negato ma poi ha confessato.
Il ragazzo etiope non l'ha denunciata.

Una lezione per tutti noi....
http://www.corriereadriatico.it/img_output/CORRIEMACERA2009020900.pdf

sabato 7 febbraio 2009

BERLUSCONI E BRUNETTA ODIANO LE DONNE.....E LE DONNE AMANO BERLUSCONI E BRUNETTA....SIAMO ALLA FRUTTA

Cari amici, non credo più ai miei occhi.
Leggo che le donne rivalutano gli uomini di piccola statura rispetto a quelli alti.
E fin qui niente di male (vista anche la mia altezza non eccelsa).
Ma guardate chi sarebbero i più affascinanti:
1° Piero Chiambretti (1.66 cm)
2° Silvio Berlusconi (1.71 cm, non è specificato se con i trampoli o senza)
3° Renato Brunetta (1.60 cm).

IL VERO MIRACOLO DI BERLUSCONI

mercoledì 4 febbraio 2009

L'ITALIA A RATE:IL 66,1% NON ARRIVA A FINE MESE, IL 2,2% CHIEDE PRESTITI PER PAGARE I DEBITI

Dal rapporto Italia 2009 dell’Eurispes.

due italiani su tre (il 66,1%) faticano ad arrivare a fine mese,

solo una famiglia su tre riuscirebbe a risparmiare qualcosa (33,4%) e le disuguaglianze all’interno del Paese si fanno più forti: nel 2006 le famiglie che potevano contare su un capitale superiore ad un milione di euro erano 359mila, ma nel giro di pochi anni, addirittura l’anno prossimo, potrebbero arrivare a 712mila,

il dato più negativo è che molti italiani non riescono ad estinguere i debiti pregressi e il 2,2%, per poter far fronte a questo disagio, ha dovuto chiedere ulteriori prestiti.

(dati eurispes e il sole24ore)

IL BERLUSCONI CLONATO

domenica 1 febbraio 2009

LA GRANDE BUGIA DIMENTICATA DELL'AMATA COPPIA BERLUSCONI-TREMONTI

Cari amici, vi ricordate qualche mese fa quando Berlusconi e Tremonti avevano garantito che nessun azionista o obbligazionista Alitalia avrebbe perso un solo euro? Purtroppo era la solita propaganda da parte del governo.
Grazie al ritiro dal mercato dei titoli Alitalia, migliaia di risparmiatori perderanno i loro risparmi rimanendo con titoli che ormai sono carta straccia.
Certo, chi un anno fa aveva in portafoglio azioni ed obbligazioni della vecchia compagnia di bandiera era un amante del brivido, ma le parole dei nostri cari governanti erano state molto chiare.
In un primo momento i fondi dovevano venire dall'operazione "conti dormienti" che però ha raccolto solo 800 milioni invece dei 2 miliardi previsti.
Purtroppo di questi 800 milioni quasi tutti sono stati già spesi per la social card ed altre buffonate simili.
Quindi i nostri bravi Silvio & Giulio hanno preferito non parlarne più, tanto gli italiani si dimenticheranno presto anche di questa mancata promessa.

ACQUISTA LA MIA RACCOLTA DI POESIE "LA PAZZIA DELLE FOLLE" CON IL 30% DI SCONTO

DOMENICA 27 FEBBRAIO: LASCIO L'AUTO A PIEDI


'Create

ASCOLTA

ASCOLTA

ARRESTATECI TUTTI

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

ATTENZIONE

  1.  Adsense utilizzerà dal 9 Aprile 2009 il cookie Double Click DART che si installerà nel browser dell’utente e i dati raccolti verranno usati per ottimizzare gli annunci
  2. Gli utenti e i navigatori possono decidere di non utilizzare questo cookie andando in questa pagina e scegliendo Disabilita o Opt out (alcune volte la pagina si vede in inglese altre in italiano)
  3. Per gli annunci Adsense comunica che utilizza aziende pubblicitarie indipendenti e che i dati raccolti non includono mai nomeindirizzoindirizzo email numero di telefono.