lunedì 15 dicembre 2008

CARI ITALIANI, NON SPENDETE COSI' I VOSTRI SOLDI....UN NUOVO SCANDALO ALL'ITALIANA

Cari amici, vi voglio segnalare una notizia che ha dell'incredibile.
Il Tar ha nuovamente cancellato la delibera dell'Agcom che aveva introdotto il blocco automatico delle numerazioni a sovrapprezzo, cioè quelle che iniziano con i numeri 144, 899, 166, 482, 483, 484.
La delibera dell'Agcom era entrata in vigore il primo ottobre di quest'anno ed era volta a tutelare i cittadini da bollette milionarie.
Il Tar invece ha affermato che "in materia di servizi telefonici a sovrapprezzo la potestà regolatoria spetta al ministero delle Comunicazioni e non all’Agcom", accogliendo i ricorsi proposti da Greentel, Marketcall Italia e Deram, tutte società fornitrici di servizi telefonici. L’Agcom farà ricorso immediatamente al Consiglio di Stato ma nel frattempo regnerà il caos più assoluto.
Naturalmente a pagare saranno come sempre i cittadini.

4 commenti:

Saamaya ha detto...

ma io ce l'ho ancora, il blocco automatico. Forse bisogna richiedere la riattivazione?

ilpoeta ha detto...

Credo che la sentenza del Tar sia di oggi, bisognerà vedere cosa succederà nei prossimi giorni. L'Agcom farà subito ricorso chiedendo la sospensiva del provvedimento di sblocco....

Panty ha detto...

Nel frattempo,per non sbagliare,la Telecom licenzia 5.000 persone ed aumenta il canone.
invece del TAR servirebbe il RAT.
Si quel coso di ferro con il grilletto che fa RAT TA TA TA TA TA.

ilpoeta ha detto...

@ Panty: adesso non esageriamo...:)

ACQUISTA LA MIA RACCOLTA DI POESIE "LA PAZZIA DELLE FOLLE" CON IL 30% DI SCONTO

DOMENICA 27 FEBBRAIO: LASCIO L'AUTO A PIEDI


'Create

ASCOLTA

ASCOLTA

ARRESTATECI TUTTI

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare via e-mail per la loro immediata rimozione.

ATTENZIONE

  1.  Adsense utilizzerà dal 9 Aprile 2009 il cookie Double Click DART che si installerà nel browser dell’utente e i dati raccolti verranno usati per ottimizzare gli annunci
  2. Gli utenti e i navigatori possono decidere di non utilizzare questo cookie andando in questa pagina e scegliendo Disabilita o Opt out (alcune volte la pagina si vede in inglese altre in italiano)
  3. Per gli annunci Adsense comunica che utilizza aziende pubblicitarie indipendenti e che i dati raccolti non includono mai nomeindirizzoindirizzo email numero di telefono.